web counter
ads

Lo yoga sul lavoro, toccasana contro malattie e dolori

lo-yoga-sul-lavoro-toccasana-contro-malattie-e-dolori
 

I benefici dello yoga sono riconosciuti in tutto il mondo. Rilassa mente e corpo, allunga la muscolatura, scioglie le tensioni e rafforza il tono muscolare più profondo per un benessere a 360 gradi. Questa disciplina, insomma, è ritenuta una delle migliori (ri) scoperte degli ultimi tempi. E se fino a qualche anno fa lo yoga era considerata, soprattutto, una pratica utile alla meditazione e alla conoscenza di sé, oggi è stata "esportata" anche nel mondo del fitness e, ultimamente, in quello aziendale, senza perdere gran parte delle sue salutari proprietà.

Sembra, infatti, che praticare yoga sul lavoro sia un vero toccasana per scongiurare sia i cronici dolori da scrivania, come il mal di schiena, ma anche le assenze per malattia. Stretching, rilassamento, concentrazione e respirazione specifica rendono la tradizionale pratica indiana un elisir contro i disturbi tipici di chi sta seduto al pc molte ore, come dolore alla testa, alla schiena e alla cervicale, e contro il malessere più diffuso.

Non serve allenarsi molto, basta praticare lo yoga almeno per un'ora a settimana, anche direttamente sul proprio luogo di lavoro, per avere questi benefici. A dirlo è una ricerca condotta dai medici di Bangor e pubblicata sul quotidiano The Indipendent.
Lo studio dell'università gallese non è, naturalmente, il primo a sottolineare le molteplici virtù che la pratica - anche quotidiana - dello yoga riproduce sulla vita dell'uomo. In questo caso, tuttavia, la novità sta che i benefici vanno a influire positivamente anche sulla professione di una persona e non solo sul suo stato psico-fisico.

La ricerca ha coinvolto 150 dipendenti del Servizio Sanitario di diversi ospedali nel Galles e si è concentrata sulla pratica dello yoga per un'ora a settimana, ripetuta per otto settimane, per metà degli impiegati. Alla fine del monitoraggio i medici hanno notato che chi aveva praticato la disciplina indiana lamentava meno dolori, sia alla schiena che alla cervicale, e durante la fase di sperimentazione quasi la totalità dei dipendenti non si era mai assentato per motivi di malattia, al contrario dell'altro gruppo che non era stato sottoposto allo stesso "trattamento".

Naturalmente, i miglioramenti più importanti hanno riguardato chi ha provato a praticare un po' di yoga anche a casa, andando così a moltiplicare l'effetto benefico della disciplina. Un nuovo studio scientifico, insomma, ha rafforzato maggiormente le già diffuse convinzioni secondo cui l'antica pratica indiana aiuta il corpo e la mente a riequilibrarsi profondamente. E non si creda che non sia un toccasana anche per tonificare la silhouette, visto che la respirazione, unita all'allenamento, va a rinforzare la muscolatura più profonda, senza l'aiuto della quale non si riuscirebbero a praticare e gestire molte delle posizioni dello yoga.


 
 
 
 

Guarda anche


incubi-notturni-sono-correlati-con-ansia-e-stress
Incubi notturni: sono correlati con ansia e stress

Pensare che ciò che si sogna di notte sia totalmente indipendente dallo stato...

riacquistare-la-linea-dopo-le-feste-la-cannella-velocizza-il-metabolismo
Riacquistare la linea dopo le feste: la cannella velocizza...

Le vacanze invernali sono un vero tour de force per l'organismo, in quanto...