web counter
ads

Cereali integrali: dalla ricerca scientifica nuove conferme dei loro benefici

cereali-integrali-dalla-ricerca-scientifica-nuove-conferme-dei-loro-benefici
 

Sono numerose le evidenze scientifiche che confermano il ruolo cruciale dell'alimentazione nel mantenimento di una buona salute e nella prevenzione di molte patologie. In questo quadro è utile ed efficace sostituire i cereali raffinati con prodotti integrali. Questi ultimi, infatti, mantengono inalterata la quantità di fibre e componenti nutritive del chicco, presenti nella crusca esterna, nel germe e nell'endosperma; sostanze preziose e benefiche che vanno perdute durante le fasi di lavorazione dei cereali raffinati.

E' noto che la fibra favorisce il transito intestinale e il corretto equilibrio della flora batterica, contribuendo efficacemente alla salute del tratto gastrointestinale: ciò è utile per la prevenzione del tumore al colon e per il corretto funzionamento del sistema immunitario. Il betaglucano e l’alfa-tocotrienolo contribuiscono a controllare il livello di colesterolo nel sangue; è inoltre provato che il consumo di cereali integrali è connesso alla riduzione dei rischi di malattie cardiovascolari e migliora il metabolismo degli zuccheri regolando i livelli di insulina nei soggetti affetti da diabete. Questi preziosi alimenti sono anche ricchi di vitamine del gruppo B, vitamina E, sali minerali, antiossidanti, flavonoidi e acidi grassi essenziali che, in sinergia, migliorano la salute generale di tutto l'organismo.

Fino ad oggi non vi erano, però, riscontri scientifici a conferma del fatto che i cereali integrali contribuiscono anche al dimagrimento. Un recente studio condotto dai ricercatori della Tufts University di Boston e pubblicato sull'autorevole rivista scientifica statunitense The American Journal of Clinical Nutrition colma questo vuoto e fornisce alcune importanti indicazioni. A 81 soggetti è stata modificata l'alimentazione sostituendo ai cereali raffinati quelli integrali: in modo che questi ultimi rappresentassero l'unica variante alla dieta abituale. I dati raccolti al termine di 8 settimane sono stati confrontati con quelli relativi a soggetti alimentati con cibi raffinati. Si è osservato un consumo calorico extra di 100 calorie al giorno in quanti si cibavano di prodotti integrali; se ne deduce che questi ultimi influenzano in modo sostanziale anche il metabolismo degli altri alimenti , poiché riducono l'assorbimento delle calorie durante la digestione ed accelerano il metabolismo.

Questo studio conferma e rafforza l'importanza già da tempo riconosciuta ai cereali integrali ed è un ulteriore stimolo a farne uso quotidianamente. E' sempre più facile, ormai, trovare in commercio ottimi prodotti: dai fiocchi per la colazione al pane, dai cracker alla pasta, dalle farine al riso. Cibi che migliorano la salute e che possono essere inseriti senza stravolgere le abitudini alimentari dei consumatori.


 
 
 
 

Guarda anche


ciliegie-un-vero-elisir-per-sportivi-e-non-solo
Ciliegie: un vero elisir per sportivi e non solo

Le ciliegie oltre a rappresentare un frutto estremamente gustoso, sono anche...

cereali-integrali-dalla-ricerca-scientifica-nuove-conferme-dei-loro-benefici
Cereali integrali: dalla ricerca scientifica nuove conferme...

Sono numerose le evidenze scientifiche che confermano il ruolo cruciale...