web counter
ads

L'olio extravergine d'oliva contro le malattie infiammatorie intestinali

l-olio-extravergine-d-oliva-contro-le-malattie-infiammatorie-intestinali
 

L'olio extravergine d'oliva è un elemento tipico della dieta italiana, chiamato spesso anche "oro verde" grazie alle sue numerose proprietà assieme al gusto caratteristico di questo condimento lo rendono unico al mondo.

Uno studio condotto dall'Università di Bari ha dimostrato che l'acido oleico, presente in grande concentrazione nell'olio EVO, è uno scudo molto efficace per combattere i meccanismi che provocano infiammazioni a livello intestinale.

Si tratta di una grande scoperta, perché spesso alcune malattie infiammatorie se diventano croniche possono portare a sviluppare il tumore del colon. I ricercatori sono partiti dal fatto che l'acido oleico viene sintetizzato anche nell'organismo grazie ad un enzima che si trova nell'epitelio che riveste l'intestino. Per conoscere pienamente il meccanismo che porta alla sintesi di tale elemento, gli scienziati hanno lavorato sugli animali, bloccando questo enzima per controllare l'evoluzione clinica di ciascuno, fornendo dall'esterno la molecola ad alcuni mentre ad altri no.

Da questo esperimento è emerso che i topi senza gene codificante e con una dieta priva di acido oleico finivano per accumulare acido stearico, ossia un grasso saturo molto presente in alimenti di origine animale, a discapito dei grassi "sani" monoinsaturi, come l'acido oleico. Inoltre, gli scienziati hanno notato un aumento dei marker di infiammazioni e una maggiore attività cellulare alla base della formazione di tumori. I topi a cui non era stato somministrato acido oleico hanno sviluppato più facilmente il cancro al colon, addirittura con forme più gravi e aggressive.

La natura ci consente di produrre autonomamente l'acido oleico, ma è vero anche che possiamo incrementare la quantità ingerita proteggendoci ulteriormente e senza creare effetti collaterali. L'olio extravergine d'oliva è in grado di ridurre il grasso a livello addominale controllando il peso e migliorando così lo stato di salute generale delle persone.

Se la dieta di base viene arricchita di acido oleico è più semplice ristabilire il naturale equilibrio fisiologico dell'intestino. Questo può aiutare a prevenire l'insorgenza di infiammazioni intestinali e proteggere l'organismo dalla formazione di tumori.

L'uso del cosiddetto "oro verde" è consigliato per tutti, ma i medici lo raccomandano soprattutto a soggetti affetti da malattie infiammatorie croniche come la rettocolite ulcerosa oppure il morbo di Crohn e a quei pazienti che già in passato hanno avuto un cancro al colon o che possiedono casi di familiarità per lo stesso.

I medici consigliano di consumare regolarmente olio EVO, utilizzando come dose ideale quella di un cucchiaio a pranzo e uno per cena, a crudo, in aggiunta anche a quello che si usa per cucinare. Le proprietà nutrizionali dell'olio EVO sono apprezzate e riconosciute a livello mondiale. Questo elemento, infatti, è ricco di polifenoli (sostanze antiossidanti che combattono l'invecchiamento e i radicali liberi), svolge un'azione di protezione a livello cardiovascolare e aiuta a normalizzare i livelli di glicemia e di insulina nei pazienti affetti da diabete e sindromi metaboliche.


 
 
 
 

Guarda anche


l-olio-extravergine-d-oliva-contro-le-malattie-infiammatorie-intestinali
L'olio extravergine d'oliva contro le malattie...

L'olio extravergine d'oliva è un elemento tipico della dieta italiana,...

la-dieta-del-gruppo-sanguigno-attenzione-agli-scompensi
La dieta del gruppo sanguigno: attenzione agli scompensi

L’influenza che l’alimentazione ha sul corpo umano e sullo stato di salute...