web counter
ads

Estate sicura: ecco i dieci falsi miti sulle creme solari

estate-sicura-ecco-i-dieci-falsi-miti-sulle-creme-solari
 

I raggi solari emettono luce ultravioletta UVA e UVB. Gli UVA penetrano fino al derma e, se la cute non è protetta, andrà incontro a rughe, invecchiamento precoce e soppressione del sistema immunitario. Gli UVB hanno un raggio minore, ma sono responsabili di scottature superficiali, danni permanenti e sviluppo del cancro della pelle.

In commercio si trovano creme solari di ogni genere per proteggersi dal sole, ma non sempre se ne fa un uso consapevole e corretto. Medical News Today, il famoso portale inglese di informazioni sulla salute, ha stilato un elenco delle prime dieci leggende sulle protezioni. Utilissimo per abbronzarsi in totale sicurezza e prendersi solo il meglio del sole. 

È falso che la protezione solare non sia sempre necessaria. Cielo coperto o nuvoloso, il corpo è comunque esposto ai raggi ultravioletti. Il trucco fa da schermo, ma non è sufficiente a preservare l’integrità della cute, occorre la crema specifica per il viso.

È falso che le creme siano tutte uguali. L’ossido di zinco e il titanio (danno quella consistenza bianca pastosa alla crema) fungono da schermo fisico e sono più potenti rispetto a quelle a base di agenti bloccanti chimici.

È falso che la protezione non consenta di assorbire la vitamina D, utile per le ossa. Per assimilarne la quantità necessaria è sufficiente un’esposizione di 15-30 minuti al giorno. Minuti che si raggiungono facilmente perché i filtri si indeboliscono con il passare delle ore.

È falso che le creme non servano a chi ha la carnagione scura perché gli UVA sono causa di invecchiamento per tutti i tipi di pelle, anche di quelle che producono maggior melanina.

Non è vero che le lampade preparino all'esposizione solare. Utilizzano gli UVA per abbronzare rapidamente la pelle, ma non sono in grado di proteggere dai danni degli UVB.

È falso che la crema protettiva non permetta di scurire la carnagione, una parte dei raggi, infatti, colpisce sempre viso e corpo. Per una protezione totale meglio utilizzare vestiti lunghi e cappello.

Non è vero che la protezione dura tutto il giorno. Una o due applicazioni non sono sufficienti. La luce e la salsedine del mare le fanno perdere efficacia. Per esplicare la sua efficacia deve essere spalmata ogni 2 ore.

È falso che questi prodotti siano resistenti all'acqua. Nessuna crema o spray sono impermeabili al 100%. Bisogna riapplicarla sempre dopo il bagno in mare o piscina.

È falso che non siano soggette a scadenza. A contatto con il calore del sole, gli ingredienti degradano e si rovinano lasciando la pelle senza protezione. I flaconi o i tubi vanno tenuti all'ombra e gettati a fine estate anche se mezzi pieni.

Non è vero che il composto organico oxybenzone, contenuto nelle creme, sia dannoso per la salute. Secondo uno studio pubblicato su "Archives of Dermatology", i livelli che si dovrebbero raggiungere per avere un danno sono praticamente irraggiungibili anche usando la protezione ogni giorno.


 
 
 
 

Guarda anche


con-la-mela-annurca-addio-alla-caduta-dei-capelli
Con la mela annurca addio alla caduta dei capelli

Calvizie, caduta, diradamento dei capelli hanno le ore contate. A...

le-regole-per-mantenere-il-cuore-giovane-come-quello-di-un-trentenne
Le regole per mantenere il cuore giovane come quello di un...

A procurare l'invecchiamento del corpo, oltre al naturale decorso del tempo,...