web counter
ads

Caffeina in gravidanza: responsabile della nascita sottopeso dei bambini

caffeina-in-gravidanza-responsabile-della-nascita-sottopeso-dei-bambini
 

La caffeina sarebbe responsabile della nascita sottopeso dei bambini. L'allarme viene lanciato da una recente ricerca scientifica condotta in Irlanda, a cui ha preso parte l'University College della città di Dublino. Lo studio è stato in seguito pubblicato sulla nota rivista The American Journal of Clinical Nutrition. A condurre l'indagine è stato il ricercatore Ling-Wei Chen, giunto nel 2017 all'Università di Dublino dopo aver conseguito laurea e specializzazione in epidemiologia nutrizionale all'Università di Singapore.

La ricerca di Ling-Wei Chen

Il ricercatore asiatico Ling-Wei Chen ha compiuto una ricerca su circa 1.000 donne in gravidanza e i loro figli. La conclusione dello studio ha portato Ling-Wei Chen a evidenziare come tè e caffè siano alimenti sconsigliati all'interno della dieta per le gestanti, dal momento che aumenterebbero il rischio di avere figli sottopeso.

Il responsabile di ciò è la caffeina: se assunta in quantità elevate, infatti, può portare all'insorgere di situazioni spiacevoli, tra cui appunto la nascita di un figlio sottopeso. Secondo i dati riportati, ogni 100 mg di caffeina al giorno nei primi tre mesi della gravidanza è associata una diminuzione del peso del neonato alla nascita di circa 72 grammi.

Come è possibile leggere sul documento ufficiale presentato nella rivista scientifica The American Journal of Clinical Nutrition, lo studio si limita a certificare la correlazione tra l'assunzione elevata di caffeina con la nascita di un bambino con un peso inferiore rispetto al normale. Lo studio condotto dal ricercatore Ling-Wei Chen non porta però a un'affermazione netta, vale a dire non arriva a sconsigliare completamente l'assunzione di tè e caffè durante la gestazione.

Ciò testimonia il fatto che non vi siano evidenze scientifiche tali da giustificare né una raccomandazione né tanto meno un divieto in senso assoluto di fronte al consumo di caffeina attraverso due bevande come il tè e il caffè.

La posizione diversa rispetto all'Organizzazione Mondiale per la Salute

È però interessante notare che nella ricerca scientifica portata avanti dall'University College di Dublino tramite la figura del ricercatore Ling-Wei Chen venga sottolineato come vi siano dei rischi potenziali per i bambini se durante la gravidanza venga consumata caffeina in valori anche inferiori rispetto al tetto limite consigliato dalla stessa Organizzazione Mondiale per la Salute, che fissa il valore a 300 mg al giorno.

Nello specifico, come riporta la ricerca che ha interessato circa mille gestanti, un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al tè nero, il quale presenta i livelli di caffeina più alti rispetto agli altri tè oggi acquistabili dentro i supermercati e in qualunque erboristeria.


 
 
 
 

Guarda anche


caffeina-in-gravidanza-responsabile-della-nascita-sottopeso-dei-bambini
Caffeina in gravidanza: responsabile della nascita...

La caffeina sarebbe responsabile della nascita sottopeso dei bambini. L'allarme...

depressione-pre-e-post-parto-ecco-lo-studio-che-aiuta-ad-evitarla
Depressione pre e post-parto: ecco lo studio che aiuta ad...

La depressione legata alla gravidanza ed al parto è uno dei disturbi più...