web counter
ads

Una ricerca lancia l'allarme: depressione e ansia post-parto sono sottovalutati

una-ricerca-lancia-l-allarme-depressione-e-ansia-post-parto-sono-sottovalutati
 

Stando agli ultimi dati statistici, sono 2 su 10 le donne che dopo aver partorito si ritrovano a dover fare i conti con un avversario difficile e pericoloso come la depressione e 1 su 7 vive una quotidianità costellata da stati d'ansia.

I segnali più evidenti di uno stato di depressione e di ansia sono la difficoltà nel dormire, irritabilità, inappetenza, tristezza e atteggiamenti che rasentano il disinteresse nei confronti del figlio dato alla luce. La scienza ha messo inoltre in luce come i neonati possono subire delle conseguenze legate allo stato depressivo della madre, come ad esempio un abbassamento delle difese immunitarie.

Nonostante la depressione successiva ad una gravidanza sia una malattia sempre più diffusa, il mondo della scienza e della medicina non sembra aver ancora preso del tutto coscienza della gravità di tale problema. A lanciare questo grido di allarme è stato un gruppo di ricercatori di stanza presso la Michigan State University, di East Lansing, che con l'ausilio dei colleghi operanti nell'ateneo di Rennes, hanno condotto una approfondita ricerca sul tema della depressione post-parto.

I risultati di questo lavoro di ricerca sono stati resi noti sull'importante Trends in Neurosciences. Il primo elemento che gli scienziati hanno messo in risalto è il fatto che gli studi su questa problematica sono soltanto venti, segno che anche il mondo accademico ha finora preso sottogamba una problematica che in realtà è tutt'altro che marginale nella quotidianità dell'individuo e conseguentemente nella società contemporanea.

E che il mondo della scienza e della medicina abbia finora sottovalutato la depressione post-parto lo si può evincere, secondo i ricercatori americani e francesi, dal fatto che questa problematica non è ancora oggi considerata una forma di depressione a sé stante, ma viene sempre inserita nella categoria della depressione in generale. Questo secondo i ricercatori è un grave errore, perché sarebbe più corretto considerarla una vera e propria patologia e stesso identico pensiero è stato espresso per quanto riguarda le forme d'ansia con cui una donna su sette, come accennato in precedenza, deve convivere dopo il parto.

Gli uomini di scienza americani e francesi, nell'esporre i risultati del proprio lavoro, hanno voluto lanciare un monito a chi lavora nel mondo della medicina e a chi vive a stretto contatto con una donna che sta per partorire, ricordando come tale evento non debba essere considerato sempre e solo come un momento di gioia e che bisogna prestare attenzione a quei segnali che fanno capire come la donna, dopo aver partorito, stia affrontando dei problemi seri quali depressione ed ansia.


 
 
 
 

Guarda anche


ringiovanire-le-ovaie-per-evitare-la-menopausa
Ringiovanire le ovaie per evitare la menopausa

Per molte coppie uno dei problemi più importanti è quello della non...

una-ricerca-lancia-l-allarme-depressione-e-ansia-post-parto-sono-sottovalutati
Una ricerca lancia l'allarme: depressione e ansia...

Stando agli ultimi dati statistici, sono 2 su 10 le donne che dopo aver...