web counter
ads

I multivitaminici: un falso mito, i benefici non sono apprezzabili su lungo periodo

i-multivitaminici-un-falso-mito-i-benefici-non-sono-apprezzabili-su-lungo-periodo
 

Uno studio condotto dal St. Michael's Hospital e dall'Università di Toronto ha portato alla luce una realtà a cui molti stentano a credere. Dopo anni in cui medici, nutrizionisti e personal trainer hanno spinto all'assunzione di integratori per fronteggiare stili di vita moderni e ritmi frenetici, per vivere meglio e più a lungo, si è riscontrato dagli studi esaminati che i benefici non sono apprezzabili e che a conti fatti non hanno nessuna utilità.

Sono stati passati al vaglio quasi duecento studi clinici, portati a termine su un campione di pazienti che hanno assunto abitualmente integratori di vitamine, singole o in mix, per prevenire malattie cardiovascolari e la conseguente morte per infarto.

Sul mercato farmaceutico ed erboristico è possibile reperire un'ampia varietà di tipologie di integratori, pillole di tutte le forme, colore e composizione. Vengono consigliati per rafforzare le difese immunitarie, prevenire l'invecchiamento, affrontare al meglio la vita frenetica di tutti i giorni.

La ricerca è stata pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology, al suo interno viene descritta la composizione dei principali integratori, alcuni naturali, altri realizzati in laboratorio, assunti da volontari nell'arco di cinque anni dal 2012 al 2017. Il dato ottenuto ha posto in rilievo che assumere integratori per un periodo continuativo non porta alcun vantaggio.

Proposti erroneamente come utili agli organi vitali, si dimostrano essere solo una moda del momento, avvallata dalle case farmaceutiche produttrici degli stessi integratori. Utilizzare vitamine D, B, C da sole o insieme a sali minerali come calcio, fosforo e ferro non crea problemi alla salute, ma certamente non apportano benefici apprezzabili.

L'analisi affrontata dal responsabile, Dott. David Jenkins, ha portato a sottolineare l'assenza di benefici anche di tutte quei preparati venduti sotto forma di pillole energetiche, come multivitaminici e sali minerali, si pensi al selenio, al magnesio, allo zinco e al beta carotene. Nella lista degli elementi assunti regolarmente solo uno si contraddistingue per i suoi effetti positivi, l'acido folico, in chimica conosciuto come vitamina b9, sostanza indispensabile per riequilibrare la formazione dei globuli rossi in caso di anemia e di rafforzamento delle pareti vascolari. L'acido folico insieme ad altre vitamine dello stesso gruppo ha un effetto positivo sui processi ossidanti che colpiscono le arterie.

In conclusione lo studio ha evidenziato che i multivitaminici sono stati erroneamente considerati, per lungo tempo, di vitale importanza. In molti casi possono reagire con altre sostanze presenti nel corpo, dando origine a problemi fisici. Il consiglio del medico è affidarsi esclusivamente ad un'alimentazione corretta, che prevede l'assunzione giornaliera di almeno 5 porzioni tra frutta e verdura.


 
 
 
 

Guarda anche


i-multivitaminici-un-falso-mito-i-benefici-non-sono-apprezzabili-su-lungo-periodo
I multivitaminici: un falso mito, i benefici non sono...

Uno studio condotto dal St. Michael's Hospital e dall'Università di Toronto ha...

integratori-alimentari-pericolosi-allarme-usa-europa
Integratori alimentari pericolosi: allarme in Usa e Europa

Gli integratori alimentari pericolosi contengono dimetilamilamina. L'allarme è...