web counter
ads

Mal di schiena, 5 consigli per superarlo

mal-di-schiena-5-consigli-per-superarlo
 

Il mal di schiena rappresenta una delle patologie fisiche che affligge un numero sempre più grande di persone. I soggetti che avvertono maggiore dolore sono coloro che praticano una vita sedentaria, sia che la causa dipenda dal lavoro svolto sia dalla pigrizia manifestata nei confronti di un'attività fisica regolare.

Se trascurato, il mal di schiena può comportare a volte pesanti complicazioni anche nello svolgimento delle più comuni attività fisiche. Per questo motivo, la soglia di attenzione dei medici sulle classiche patologie continua a rimanere alta.

All'interno del settore della medicina c'è la consapevolezza che il mal di schiena rappresenta una patologia strettamente personale e che il più delle volte viene trascurata dalle persone. Il paziente medio non rinuncia all'idea che i dolori avvertiti alla colonna vertebrale o alla spalla siano sempre e solo transitori, credendo in una guarigione naturale con il passare del tempo.

In realtà, i fisioterapisti e gli specialisti sanno bene che un banale dolore alla schiena può manifestarsi in una patologia più acuta se non si ha un approccio corretto.

Di recente, il professore Yamada - che insegna fisioterapia clinica presso la University of Southern California - ha fornito cinque consigli destinati a chi soffre di mal di schiena o a chi vorrebbe prevenire il fastidioso disturbo.

Il primo consiglio descritto da Kimiko Yamada della University of Southern California ha per protagonista una pallina da tennis. Quest'ultima è ritenuta uno strumento ideale per compiere un massaggio fai da te servendosi di un calzino (in cui riporre la pallina) e una parete, dove appoggiarsi per una durata complessiva di otto-dieci secondi, avendo cura di mantenere il calzino con dentro la palla da tennis sull'area della schiena più soggetta al dolore.

Il secondo consiglio confezionato da Yamada ha per oggetto il rullo di schiuma, su cui poggiare la schiena. Secondo quanto riferito dal professore dell'Università statunitense, la posizione che si assume - sdraiati a terra o con la schiena sulla parete - è indifferente per la riuscita dell'esercizio. L'elemento più importante è rappresentato appunto dal rullo di schiuma, il quale deve compiere il classico movimento dall'alto verso il basso e viceversa. Se si sceglie di stare in piedi, il rullo di schiuma deve essere posizionato in modo perpendicolare alla schiena per ottenere l'effetto desiderato.

Un'altra pratica salutare per chi soffre di mal di schiena è lo stretching mattutino. Secondo i consigli dell'esperto Yamada, gli esercizi che favoriscono l'apertura del torace e quelli specifici per le scapole sono ideali quando si è appena svegli e prima di andare a dormire.

Gli ultimi due consigli fanno riferimento alla prudenza nell'utilizzo dei pollici durante i massaggi (essi tendono ad andare incontro ad un fenomeno artritico precoce) e ad una pressione più forte sul punto di maggiore dolore qualora venga praticato un auto massaggio.


 
 
 
 

Guarda anche


mal-di-schiena-5-consigli-per-superarlo
Mal di schiena, 5 consigli per superarlo

Il mal di schiena rappresenta una delle patologie fisiche che affligge un...

vesciche-ai-piedi-in-estate-perch-si-formano-e-come-vanno-curate
Vesciche ai piedi in estate: perché si formano e come...

In estate i piedi sono sottoposti a uno stress notevole, complice la...