web counter
ads

L'aerosol è inutile per combattere il raffreddore: il parere degli esperti

l-aerosol--inutile-per-combattere-il-raffreddore-il-parere-degli-esperti
 

Se, fino a poco tempo fa, i bambini dovevano esser sottoposti ad estenuanti sedute di aerosol per curare qualsiasi affezione delle vie respiratorie, spesso in modo scorretto e irragionevole, oggi si è giunti alla conclusione che, in molti casi, usare questo dispositivo medico sia del tutto inutile.

La portavoce di tale teoria è una pediatra ed infettivologa presso l'università di Perugia, Susanna Esposito, anche presidente dell'associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici (WAidid).

Secondo l'esperta, la metà dei casi pediatrici trattati con aerosol non ne avrebbe alcun bisogno effettivo.

Sta di fatto che l'aerosol sembra essere il primo rimedio a cui si fa ricorso nella cura dei bimbi affetti dal più piccolo raffreddore.

L'aerosol è utile solo in specifiche condizioni patologiche, poiché ha una grande capacità di veicolare le soluzioni farmaceutiche nelle basse vie respiratorie (trachea, bronchi e polmoni).

I casi in cui una terapia per mezzo di aerosol può essere efficace sono:

laringite

bronchiolite

bronchite asmatica

Invece, le condizioni che non possono trarre benefici da questo trattamento sono:

raffreddore semplice

• otite media e acuta

• faringo-tonsillite

rinofaringite

Ad ogni modo, esistono delle accortezze da prendere nell'evenienza in cui il bambino contragga un raffreddore o l'influenza, che aiuteranno il procedere spediti verso la guarigione.

Occorre liberare le vie nasali da muco e catarro per mezzo di lavaggi nasali, unica pratica veramente efficace in tali circostanze. Per farlo, si riempie una siringa di soluzione fisiologica e si procede alternando il lavaggio delle due narici. Questa pratica impedirà il progredire di una colonizzazione batterica.

Gli ambienti domestici dovranno essere umidificati in modo opportuno (in media al 45-55%), con una temperatura ideale che non superi i 20° Celsius.

Infine, di buona norma, è opportuno lavare in modo frequente le mani, uno dei veicoli principali di contagio in caso di influenza.


 
 
 
 

Guarda anche


aifa-vaccini-sicuri-secondo-i-dati-del-2018
AIFA, vaccini sicuri secondo i dati del 2018

Secondo l'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), il Rapporto Vaccini 2018 ha...

celiachia-problemi-alla-bocca-nei-bambini-predisposti
Celiachia: problemi alla bocca nei bambini predisposti

Alcuni individui sono affetti da celiachia, malattia che causa l'atrofia dei...