web counter
ads

Anoressia e bulimia: la sindromi parziali vanno curate

anoressia-bulimia-la-sindromi-parziali-vanno-curate
 
Anoressia e bulimia sono a tutti gli effetti disturbi del comportamento alimentare, e come tali sono riconosciuti come patologie. Durante l'adolescenza però, possono manifestarsi le cosiddette "sindromi parziali", ovvero un'insorgenza di segnali ricollegati ad una specifica sindrome, senza che avvenga un conclamato sviluppo della malattia stessa. In particolare, riguardo ai disturbi alimentari, i segnali compaiono con maggior frequenza tra le ragazze, dai 15 ai i 17 anni. Ma quali sono i sintomi da prendere in considerazione? Il primo fattore che rende fertile il terreno per lo sviluppo di un disturbo alimentare, è una mancanza di stabilità emotiva. Nervosismo, umore alterante, aggressività e attacchi di rabbia sono sentimenti costanti nella vita di queste giovani donne. Tale latenza, sfocia in tutta quella serie di sintomatologie tipiche dei disturbi ansioso-depressivi, il quale genera a sua volta, un'elevata probabilità di ricorrere ad un abuso di sostanze, alcol e fumo. Anche la dismorfofobia, ovvero una percezione errata della propria immagine corporea, è un segnale ricorrente. Consciamente o meno, l'immagine di magrezza propinata dalla nostra società, viene sempre più utilizzata come metodo di paragone e come modello di perfezione. Questo porta ad adottare comportamenti dannosi al fine di ambire a tale emulazione. Fenomeni di attività fisica intensa, abuso di diuretici e lassativi, repulsione ripetuta nei confronti del cibo, eccessivo autocontrollo, sono solo alcuni dei comportamenti che dovrebbero essere presi in considerazione come segnali d'allarme e anticipatori. Non vi è una certezza assoluta che laddove vi sia la presenza di una sindrome parziale ne venga ad evolversi una forma più completa. E' stato stimato che solo una ragazza su dieci, tra i 15 e i 17 anni, soddisfi i criteri diagnostici. Mentre solo in una ragazza su sei, affetta da disturbo alimentare durante l'adolescenza, mantiene ancora una sindrome parziale da giovane adulta. Tenere d'occhio tali comportamenti è fondamentale, in quanto dietro alle sindromi parziali, vi si può nascondere un desiderio di attenzione e presenza genitoriale recepita come insufficiente. Agire con consapevolezza, può contribuire a rafforzare gli interventi precoci, al fine di evitare lo sviluppo completo della patologia.
 
 
 
 

Guarda anche


shopping-compulsivo-quali-sono-le-cause-e-come-curarlo
Shopping compulsivo: quali sono le cause e come curarlo

Da molti anni è in crescita il fenomeno dello shopping compulsivo, accentuato...

selfieaddicted-forse-hai-qualche-problema-psicologico
Selfie-addicted? Forse hai qualche problema psicologico

Il selfie, ormai tutti lo sanno, è la mania che da qualche anno a questa parte...