web counter
ads

Bikini blues, un italiano su tre perde autostima per la prova costume

bikini-blues-un-italiano-su-tre-perde-autostima-per-la-prova-costume
 

Una recente ricerca condotta dal sito "In a Bottle" ha rivelato che un italiano su tre ha un'autostima più bassa a causa della prova costume. La stagione estiva, dunque, porterebbe in dote il cosiddetto "bikini blues", come viene definita dagli esperti, la tristezza generata dal vedersi non esattamente come si vorrebbe di fronte allo specchio.

Anche se alla patologia è stato assegnato il nome di "bikini blues" a soffrirne non sono soltanto le donne, ma anche gli uomini. Spesso si tende a sottovalutare le conseguenze dovute ad una minore autostima in se stessi, nonostante il parere negativo degli esperti. 

Lo studio di "In a Bottle"

La ricerca portata avanti dal sito "In a Bottle" ha coinvolto circa tremila utenti italiani iscritti sui social network. Le due piattaforme social più utilizzate per lo studio sono state Facebook e Instagram, dove la propria immagine è spesso al centro della scena. Oltre ai social, "In a Bottle" si è servito anche dei segnali provenienti da community, forum e semplici blog.

L'indagine ha osservato, in particolare, il comportamento tenuto dagli utenti con un'età compresa tra i 20 e 55 anni. Si è scelto, dunque, di mettere al centro della ricerca generazioni diverse, che comprendono sia una fascia giovanissima di persone sia quella matura, entrambe alle prese con la prova costume. Il risultato dell'indagine ha visto emergere un dato eloquente: il 33 per cento delle persone ha manifestato un abbassamento della propria autostima per via di presunti difetti del proprio corpo, avendo come primo pensiero il mare, la spiaggia e il classico lettino o asciugamano. Un altro 25 per cento, invece, dice di non sentirsi pronto per affrontare l'esame "vacanze al mare", dando la colpa principale al proprio fisico. 

Le conseguenze dirette del bikini blues

Il fenomeno estivo del "bikini blues" comporta conseguenze spiacevoli, come facilmente intuibile dai primi due dati. Dalla perdita di autostima a stati di apprensione e sconforto il passo è breve. Lo studio portato avanti dal sito "In a Bottle" ha quantificato in un 23 e 21 per cento tali problematiche. Una sorta di spirale, apprensione e sconforto generano a loro volta notevole nervosismo, tanto da rendere la persona più ansiosa e per certi versi intrattabile. Questo accade il 52 per cento delle volte. Al termine della ricerca, il girovita è stato individuato come la parte del corpo che preoccupa maggiormente gli italiani (quasi sette su dieci). 

Reazione e consigli

Per tornare in forma, il 43 per cento dei tremila utenti presi come riferimento per la ricerca puntano sull'attività fisica. Un altro 12 per cento, invece, si affida a diete drastiche, con l'obiettivo di perdere peso nel minor tempo possibile. Gli esperti consigliano di praticare la dieta mediterranea e bere almeno due litri di acqua ogni giorno.


 
 
 
 

Guarda anche


bikini-blues-un-italiano-su-tre-perde-autostima-per-la-prova-costume
Bikini blues, un italiano su tre perde autostima per la...

Una recente ricerca condotta dal sito "In a Bottle" ha rivelato che un...

shopping-compulsivo-quali-sono-le-cause-e-come-curarlo
Shopping compulsivo: quali sono le cause e come curarlo

Da molti anni è in crescita il fenomeno dello shopping compulsivo, accentuato...