web counter
ads

Sindrome uremico emolitica: cos'è, sintomi e prevenzione

sindrome-uremico-emolitica-cos--sintomi-e-prevenzione
 

Cos'è la sindrome uremico emolitica (Seu)

La sindrome uremico emolitica, comunemente conosciuta con l'acronimo Seu, è una malattia che colpisce i reni, provocando un'insufficienza acuta a livello renale. La Seu esiste in due varianti. La prima, più comune, è con tossina. La seconda, più rara, è senza tossina. I principali batteri che accompagnano la prima forma della sindrome uremico emolitica sono Shigelle ed Escherichia coli, noto quest'ultimo con l'abbreviazione E. coli.

Nel mondo occidentale, è stato registrato che nella maggior parte dei casi - circa sette volte su 10 - la Seu con tossina è causata dal batterio Escherichia coli. I pazienti che vengono colpiti dalla malattia si ristabiliscono pienamente nel 90-95 per cento dei casi, superando agevolmente la patologia. Quando l'Escherichia coli viene associata alla sindrome uremico emolitica, la causa principale della comparsa dei sintomi della malattia è dovuta dal consumo di cibo contaminato dallo specifico batterio. In questi casi, il tasso di mortalità è in percentuale minimo, con valori che si aggirano tra il cinque e dieci per cento.

La Seu esiste anche nella variante senza tossina. Quest'ultima è di gran lunga più pericolosa rispetto alla prima, avendo una prognosi sfavorevole per i pazienti che contraggono la sindrome.

Nel computo totale dei casi di sindrome uremico emolitica, tale variante si registra in percentuali del 5-10 per cento.

Come si manifesta la sindrome uremico emolitica

Quando un paziente viene colpito dalla sindrome uremico emolitica con tossina, il più delle volte il quadro clinico registra un danno a livello del glomerulo e un consumo anomalo delle piastrine. La Seu, quanto è causata dal batterio Escherichia coli, viene preceduta dalla comune diarrea febbrile. Quest'ultimo sintomo compare in 75 pazienti su 100 afflitti dalla sindrome. Un altro sintomo comune della sindrome Seu è rappresentato dall'insufficienza renale, che si verifica in percentuali pari al 55-70 per cento delle volte.

La prevenzione per la sindrome uremico emolitica

Come per la maggior parte delle malattie, è possibile fare prevenzione per difendersi dalla sindrome uremico emolitica. Se possibile, non si dovrebbe consumare la carne crudaverdura o frutta non lavate in precedenza. Per l'insorgere della sindrome Seu, rappresenta un fattore di rischio anche il consumo di formaggio artigianale. La stagione potenzialmente più pericolosa è l'estate.


 
 
 
 

Guarda anche


tonsillectomia-in-molti-casi-la-rimozione-non--necessaria
Tonsillectomia: in molti casi la rimozione non è necessaria

La tonsillectomia consiste nella rimozione delle tonsille ed è necessaria...

naegleria-fowleri-un-ameba-pericolosa-che-vive-in-acque-dolci
Naegleria fowleri: un'ameba pericolosa che vive in acque...

È difficile immaginarlo, ma anche nuotare in acque fluviali o in laghi può...