web counter
ads

Alcol: non esiste una dose sicura per la salute

alcol-non-esiste-una-dose-sicura-per-la-salute
 

Alcol e tumore

Gli effetti dell’alcol sulla salute sono noti a tutti. Il consumo eccessivo di bevande alcoliche porta a condizioni patologiche gravissime come l’intossicazione alcolica o l’alcoldipendenza, e danneggia l'equilibrio fisiologico del cervello.

Sono le nuove scoperte medico-scientifiche, di cui si è parlato il 23 novembre 2017 nella sede del Parlamento Europeo a destare l'allarme.
Al centro dell'incontro, la correlazione tra alcol e tumore.

I dati statistici dicono che buona parte delle persone affette da cancro è consumatrice abituale di bevande alcoliche.
E' stato confermato che non solo l’alcol causa danni permanenti all'apparato digerente e al tratto gastroenterico, ma che è anche associato allo sviluppo di moltissime neoplasie.


Alcolismo e giovani

Ciò che preoccupa è il crescente consumo di alcol tra i giovani.

ragazzi dai 14 ai 18 anni, in contesti ricreativi e di socializzazione, praticano il cosiddetto binge-drinking, termine americano che designa il bere tanto in intervalli di tempo ravvicinati al fine di avere una rapida sensazione di benessere e "divertimento".

Oltre alle note problematiche psico-sociali a cui il giovane può andare incontro, come comportamenti aggressivo-violentiassenze scolastiche e rallentamenti nello sviluppo emotivo, sono gli organi interni a essere soggetti a disfunzioni irrecuperabili.


C'è una dose "sicura"?

Per non correre rischi, le linee guida internazionali prescrivono di non superare più di un bicchiere al giorno.

Tuttavia, secondo il reparto di oncologia del Carbon Center, Università del Wisconsin, ridurre le dosi non basta: è stato dimostrato che anche misere dosi di alcol possono provocare tumori.

L’etanolo è un composto tossico, che favorisce almeno otto forme di cancro a stomaco, seno, colon-retto, fegato, faringe, cavo orale, esofago e pancreas.

L'alcol è cancerogeno.
Non esiste una dose di alcol "sicura": per ridurre a zero i rischi sulla salute, non bisogna bere.


Conoscere per prevenire

Il più grande ostacolo da superare nella prevenzione dei danni causati dall'alcol è la diffusione della conoscenza sull'argomento.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'Osservatorio Nazionale Alcol e la Società Italiana di Alcologia hanno scelto di muoversi di comune accordo nella promozione di continue campagne di comunicazione per informare i consumatori.

Da indagini europee risulta che solo una persona su dieci è conscia del legame tra alcol e cancro, e che in molti non riconoscano un reale legame tra alcol e malattia.

Di certo, colpevoli di questa mancata presa di coscienza sono anche i produttori di bevande alcoliche.
Le industrie di settore mancano di trasparenza, non mettendo al corrente di tutte le controindicazioni associate all'assunzione di alcol.


 
 
 
 

Guarda anche


diabete-le-pillole-sostituiscono-le-punture-di-insulina
Diabete, le pillole sostituiscono le punture di insulina

Un gruppo di studiosi dell'Università di Harvard ha realizzato un nuovo metodo...

nuovi-orizzonti-per-la-neuroscienza-con-la-scoperta-della-proteina-apache
Nuovi orizzonti per la neuroscienza con la scoperta della...

Scoperta importante per la neuroscienza quella fatta sulla proteina APache.I...