web counter
ads

Celiachia: alcuni virus scatenano la malattia nei soggetti predisposti

celiachia-alcuni-virus-scatenano-la-malattia-nei-soggetti-predisposti
 

La celiachia rappresenta una delle malattie genetiche più frequenti. Si tratta di un'intolleranza al glutine che costituisce il fattore scatenante. Il glutine è una componente proteica che si trova in molti alimenti, come ad esempio il grano, il farro, l'orzo, la segale, l'avena e il kamut.

Chi soffre di celiachia ha a disposizione un unico rimedio, ossia eliminare il glutine dalla propria dieta. Essendo una patologia autoimmune, quando il celiaco ingerisce del glutine, il sistema immunitario risponde agendo negativamente, provocando il danneggiamento dell'intestino. Questo perché il glutine viene identificato come un agente tossico.

Un progetto di ricerca, finanziato dalla Fondazione celiachia, ha condotto diversi studi ed ha scoperto che ci possono essere dei possibili virus che "accendono" la malattia, se si è predisposti.

Le infezioni virali insieme alle proteine contenute nel glutine, possono simulare e potenziare la risposta immunitaria innata, innescando una malattia autoimmune. Questa ricerca è stata presentata al Convegno Nazionale della celiachia ed è utile per capire i meccanismi di sviluppo di questa malattia.

A tal proposito è intervenuto anche il coordinatore dello studio e del progetto, Riccardo Troncone, docente di pediatria dell'Università di Napoli, che ha spiegato quale può essere il nesso tra i virus e le proteine del glutine.

È stato scoperto che la risposta ai virus da parte del sistema immunitario risulta essere uguale a quella del glutine, ciò significa che le loro molecole possono agire in sinergia. Questi dati indicano che le proteine del glutine, insieme a quelle del virus, possono simulare e potenziare la risposta immunitaria innata ai virus, favorendo l'innescamento della celiachia in soggetti che sono predisposti.

Lo studio ha permesso di capire quindi che ci sono delle similitudini fra la risposta al virus e quella al glutine, e tali risposte possono addirittura sommarsi. Questo progetto è uno dei tanti promossi dalla Fondazione Celiachia, che contribuisce ogni anno finanziando le ricerche riguardanti la celiachia, la dermatite erpetiforme e altre patologie correlate. Inoltre la fondazione essa ha creato un bando, indirizzato a giovani laureati o neo-dottori che desiderano seguire la strada della ricerca scientifica, riguardante la celiachia e dermatite erpetiforme. La finalità della ricerca è quella di effettuare altri passi in avanti e donare maggiori speranze a tutti coloro che sono affetti da tali patologie.


 
 
 
 

Guarda anche


alzheimer-sintomi-precoci-nel-linguaggio
Alzheimer: sintomi precoci nel linguaggio

Il morbo di Alzheimer è la malattia di demenza cognitiva generativa più nota;...

alla-scoperta-dell-interstizio-il-nuovo-organo-del-corpo-umano
Alla scoperta dell'interstizio, il nuovo organo del corpo...

CHE COS'E' L'INTERSTIZIO? L'interstizio, secondo recenti studi, è stato...