web counter
ads

DNA, la vera natura delle basi azotate

dna-la-vera-natura-delle-basi-azotate
 

Un nuovo studio condotto dai ricercatori della Chalmers University of Technology ha messo in discussione la teoria del legame a idrogeno, collante della struttura a doppia elica.
La ricerca è riuscita a trovare la natura del legame chimico a sostegno del DNA.
Si afferma dunque la teoria dei legami idrofobici, celati all'interno della struttura a doppia elica.
Questi legami idrofobici dimostrano d'essere il collante a supporto del DNA.
Durante l'esperimento scientifico hanno trasferito il DNA in un ambiente idrofobo, differente dalla soluzione acquosa in cui regna il DNA, notando un cambiamento.
Di conseguenza, il doppio filamento si apre quando viene immerso in una soluzione idrofobica, mostrando le basi azotate: alcune coppie di esse si sciolgono bucando la molecola.
La cellula esegue la stessa procedura nel replicare, leggere o copiare il DNA.
Gli scienziati hanno capito che la vera natura dei legami chimici del DNA, tenuto insieme dai legamenti della molecola, non è data dai legami a idrogeno, bensì da legami idrofobici costituiti da acqua.
L'acqua è il collante che tiene unita tutta la struttura a doppia elica.

La vera natura delle basi azotate
Le basi azotate sono idrofobe, stanno distanti dall'acqua, si raggruppano in formazione, rifugiandosi all'interno della doppia elica; fin quando le basi azotate idrofobe non decidono di copiare, leggere o riparare il DNA, esse restano in una soluzione acquosa, ma nel momento in cui entrano in azione, le cellule del DNA creano un ambiente idrofobico.
Come si presenta un ambiente idrofobico? La cellula utilizza le proteine catalitiche. Esse sono in grado di favorire l'apertura della struttura a doppia elica, al momento di riparare, leggere o replicare il DNA.

Questa teoria ha aperto nuovi orizzonti, i ricercatori ne affermano l'importanza: grazie alle proteine catalitiche vi è la possibilità di sconfiggere la causa principale della formazione delle malattie come il cancro.


 
 
 
 

Guarda anche


vista-correlazione-fra-quel-che-determina-la-stato-di-salute-dell-intestino-e-degli-occhi
Vista, correlazione fra quel che determina la stato di...

Studi approfonditi ci rivelano che esiste una connessione fra la sindrome...

un-batterio-buono-per-aiutare-i-pazienti-diabetici-la-nuova-terapia-salvera-il-cuore
Un batterio buono per aiutare i pazienti diabetici: la...

Gli enormi passi della ricerca scientifica non sembrano arretrare, anche e...