web counter
ads

Tre caffè al giorno proteggono dal cancro alla prostata

tre-caff-al-giorno-proteggono-dal-cancro-alla-prostata
 

Bere tre o più tazzine di caffè al giorno ridurrebbe il rischio di tumore alla prostata del 53%. A confermarlo è uno studio condotto su 7000 persone dall'IRCCS Neuromed di Pozzilli di Isernia e dall’Istituto Dermopatico dell'Immacolata di Roma in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità. Responsabile dell’effetto protettivo sull'organismo sarebbe la caffeina, in grado di ridurre drasticamente la crescita delle cellule cancerogene. Il caffè sarebbe inoltre capace di impedire la formazione delle metastasi, cosa che non farebbe invece il caffè decaffeinato.

Si tratta di una scoperta molto importante visto che nel nostro paese il caffè è la bevanda preferita dagli italiani. Gli studi sono stati condotti prevalentemente in laboratorio, su cellule tumorali prostatiche coltivate in provetta, provenienti da un campione di 7000 italiani principalmente residenti nella regione Molise. Da questo è emerso che i consumatori regolari di caffè, che assumono dunque più di 3 caffè al giorno, hanno minori possibilità di contrarre tumori alla prostata. Una percentuale superiore al 50%.

Questo effetto benefico non sarebbe però legato a tutti i tipi di preparazione del caffè. I più efficaci sarebbero quelli preparati con la classica moka e gli espressi, dove l’acqua è bollente e la pressione raggiunge alte temperature. Questo metodo, al contrario di quelli utilizzati in altre parti del mondo, determinerebbe una maggiore concentrazione di sostanze bioattive responsabili dell’effetto anti-cancerogeno.

I dati emersi dallo studio condotto dai ricercatori italiani, avvalorati da altri studi precedenti sugli effetti benefici del caffè, sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista di settore "International Journal of Cancer". Gli autori della ricerca, George Pounis di Neuromed, Licia Iacoviello e Francesco Facchiano del Dipartimento di Oncologia e medicina molecolare dell'ISS hanno però specificato che la ricerca prosegue. Saranno infatti necessarie ulteriori verifiche ed esperimenti per provare con certezza la veridicità dei risultati, allargando il campione di persone testate.


 
 
 
 

Guarda anche


tumore-al-pancreas-scoperti-due-marcatori-per-la-diagnosi-precoce
Tumore al pancreas: scoperti due marcatori per la diagnosi...

Il tumore al pancreas è molto diffuso e colpisce annualmente 13 mila...

nanotecnologie-un-test-unico-per-scoprire-oltre-240-allergie
Nanotecnologie: un test unico per scoprire oltre 240...

La notizia può essere di quelle che segnano la svolta. Negli ultimi anni...